martedì 13 maggio 2014

Anche i calzini spaiati hanno una loro dignità!

Chi di voi non ha un calzino spaiato in casa?
Da me questa merce abbonda! 
E allora perché non "riciclare" il povero e triste e vecchio calzino per creare qualcosa di nuovo? 
Io ho cucito un cavallino utilizzando due calzini, un po' di filo di cotone rosso e un pezzo di pannolenci azzurro.
Questo cavallino finirà tra le mani di un bambino ricoverato all'ospedale pediatrico di Bari (la mia città!), perché ho aderito all'iniziativa 200 pupazzi per i bambini dell'Istituto Oncologico Pediatrico ideata dal gruppo Solleva la mente con le mani del cuore
Domenica 18 maggio 2014 alle ore 10, ogni bambino ricoverato riceverà un pupazzo creato da vecchi calzini, e per le mamme ci sarà un “WORKSHOP IN CORSIA”, per imparare a realizzare  pupazzi con i calzini. 
Madrina dell’evento Gaia Segattini Alias Vendetta Uncinetta (ww.vendettauncinetta.com).
L’evento è patrocinato dalla Regione Puglia, dalla ASL, dal CONART, ed è realizzato da Domenico Sparno titolare della Libreria Culture Club Cafè, Elena Diomede Presidente di Ass. Comunicazione Plurale, Rodolfo Vaccarelli, Gaia Segattini, Antonella Leogrande e Sedicipari.
Alla presentazione del 18 maggio alle 10 interverranno, oltre agli ideatori della manifestazione, l’assessore al Welfare e alla Salute della Regione Puglia Elena Gentile, ed il direttore generale dell’azienda ospedaliero universitaria consorziale Policlinico-Giovanni XXIII di Bari Vitangelo Dattoli.


Chi vuole partecipare a questa iniziativa, può inviare il suo pupazzo a:

Libreria Culture Club Cafè
Via Cristoforo Colombo 70
70042
Mola Di Bari (BA)




1 commento:

  1. Questo cavallino é davvero stupendo!!!!
    Baci
    Alice

    RispondiElimina